Banner

postheadericon Secondo pari interno consecutivo per l'ISM Gradisca

pallone-in-rete-001ISM GRADISCA 1

ZAULE 1

MARCATORI: pt 14' Zacchigna, 15' Kalin

ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, Fernandez, Kalin, Jazbar, Suligoj, D'Aliesio (st 1' Sain, Sirach (st 23' Politti), Sangiovanni, Campanella, Valdiserra (st 40' Vescovi). All. Zoratti

ZAULE RABUIESE: Fr.Aiello, Zucca, Cinque, Di Gregorio, Letter, Pepelko (st 23' Sattin), Amodio (st 20' Bertocchi), Chen, Mormile, Zucchini, Zacchigna (st 35' Fe.Aiello). All. Petagna

ARBITRO: Moret di Pordenone

NOTE: espulso Letter al 47' st; ammoniti Di Gregorio, Turchetti, Mormile 

 

 GRADISCA Non riesce ancora a sbloccarsi al “Colaussi” l'Itala San Marco: con lo Zaule è secondo pari consecutivo fra le mura amiche, contro uno Zaule molto pratico e tignoso. E poco importa che ai punti avrebbero meritato di piu' i ragazzi di Zoratti. ISM nell'atteggiamento tattico ormai consolidato: 4-2-3-1 con Sangiovanni “falso nove” assistito dalla novità D'Aliesio (debutto dal 1' per Politti) a destra, Campanella rifinitore e Valdiserra a sinistra. Petagna schiera i viola con un 4-1-3-2 in cui il duo Mormile-Zacchigna morde in prima linea, Di Gregorio diga davanti alla difesa e il motorino Chen a dare ritmo. La gara si infiamma all'improvviso sul botta e risposta che caratterizza il quarto d'ora di gioco: passa per primo lo Zaule quando Zacchigna approfitta di una dormita di Jazbar a protezione della sfera battendo Bon da due passi. La reazione è veemente e il pari arriva subito dopo: l'Itala si procura subito un corner sui cui sviluppi Sangiovanni spizza per l'irruzione di Kalin sul secondo palo che di piatto fa 1-1. Il gioco ristagna senza grandi emozioni fra due squadre piuttosto corte e compatte, con l'ISM che tenta di avvolgere sulle fasce e lo Zaule che si affida alle imbucate dei suoi attaccanti alle spalle dei difensori di casa. Copione che prosegue sino quasi allo scadere della prima frazione, quando Bon deve volare all'incrocio per togliere la sfera che si stava infilando beffarda nel 7 dopo un'involontaria spizzata di un compagno. L'ISM parte con piglio convinto nella ripresa: dentro, altro debutto stagionale, il muggesano Sain: che si fa subito notare a destra, va sul fondo e centra un pallone interessantissimo per Valdiserra che pero' alza la mira in piena area piccola, dimenticato dalla retroguardia triestina. Al 10' la possibile svolta: Sangiovanni si procura un rigore (presunto fallo di Letter) ma si fa ipnotizzare da Aiello. Zoratti ridisegna i suoi inserendo anche Politti e passando al 4-3-3. Alla mezz'ora, dopo un'azione tambureggiante, Kalin finta sul diretto marcatore e lascia partire una gran conclusione dai 20 metri parata a terra da Aiello. Lo Zaule si limita ad affidarsi ai lanci lunghi per i suoi sempre temibili attaccanti, e la tattica rischia di pagare: al 32' i due si divorano un contropiede ghiottissimo, poco dopo Mormile impegna Bon e sul tap in il suo compagno di reparto grazia l'estremo di casa spedendo a lato. Proprio nel finale due occasionissime targate Gradisca, entrambe con Campanella: il fantasista dapprima ci prova di testa salendo in quota su cross di Sain (parata a mano aperta di Aiello) e poi tenta la stoccata che lascia di sale il portiere giuliano ma si spegne a fondo di un sofffio. l.m.

Ultimo aggiornamento (Domenica 24 Settembre 2017 15:54)

 

postheadericon Primi tre punti stagionali per l'ISM Gradisca: espugnata Cervignano con Suligoj e Campanella

pallone-in-rete-001PRO CERVIGNANO 0

ISM GRADISCA 2

MARCATORI: pt 15’ Suligoj, 45’ Campanella (rig.)

PRO CERVIGNANO: Zwolf, Paneck, Cocetta (st 22’ Candussi), Beltrame (st 35’ De Paoli), De Cecco, Nassiz (st 22’ Stabile), Allegrini (st 22’ Milanese), Nardella, Panozzo, Gerometta, Cavaliere. All Tortolo

ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, Fernandez, Sirach, Jazbar, Suligoj, Politti (st 1’ Savic), Kalin, Sangiovanni (st 34’ D’Aliesio), Campanella, Valdiserra (st 16’ Trevisan). All.Zoratti

ARBITRO: Piccolo di Pordenone

NOTE: espulsi Savic per doppia ammonizione al 17’ st e Trevisan al 35’ st per comportamento non regolamentare; ammoniti Cavaliere, Candussi, Gerometta, Trevisan

Leggi tutto...

 

postheadericon AVVICENDAMENTO SULLA PANCHINA DELL'ISM: ARRIVEDERCI COROSU, GIULIANO ZORATTI RITORNA A CASA

zorroArrivederci Corosu, bentornato “Zorro”. Cambio della guardia sulla panchina dell'Itala San Marco Gradisca ad appena pochi giorni dal derby-debutto con la Juventina in programma sabato alle 15.30 al “Colaussi”: con un breve comunicato diffuso ad ora di pranzo, la società della Fortezza ha reso noto la risoluzione consensuale del rapporto con mister Furio Corosu. "Con rammarico la ASD ISM Gradisca comunica la cessazione consensuale del rapporto tecnico con Furio Corosu. Auguriamo a Furio, ringraziandolo per il lavoro fin qui svolto, le più grandi soddisfazioni sportive e professionali.". Qualche ora dopo, la news che non t'aspetti: Giuliano Zoratti, proprio lui, varcava le soglie del Comunale per definire gli ultimi dettagli con la dirigenza e condurre già il primo allenamento. Per il trainer tarcentino si tratta del secondo ritorno in biancoblu', sulla cui panchina si è seduto dapprima dal 2001 al 2003 e quindi dal 2006 al 2012, la belle epoque italina, con la vittoria del campionato di serie D nel 2008, due stagioni fra i professionisti, e un torneo di Eccellenza vinto dopo la rifondazione del club nel 2010. La terza avventura gradiscana per Zoratti fa rima con una categoria, la Promozione, che l'ex tecnico professionista mai aveva affrontato in carriera. “E' una sfida che mi affascina – le sue prime parole una volta “tornato a casa” -. Mi stavo guardando attorno, pensando a cosa fare da grande, ed ero arrivato alla conclusione che mi sarei rimesso in gioco solo per un progetto serio o per qualcosa che mi coinvolgesse anche a livello emotivo. Il ritorno a Gradisca per me rappresenta entrambe le cose, qui ho provato probabilmente le emozioni piu' forti. Sul piano personale non ero soddisfatto dei miei ultimi due anni in panchina, avevo bisogno di una rivincita. L'ISM che ritrovo è fatta di persone nuove ed altre con cui ho già lavorato – prosegue – ma mi sembrano tutte accomunate dalla volontà di fare le cose seriamente. Conosco molti giocatori per averli gia' avuti ed altri per averli incontrati da avversari: mi sembra la squadra sia attrezzata per una stagione da protagonista. Ora la parola passa al campo, non vedo l'ora di ricominciare”. 

Ultimo aggiornamento (Martedì 05 Settembre 2017 19:51)

 

postheadericon Derby scoppiettante, l'ISM targata Zoratti si vede riacciuffare dalla Juventina sul filo di lana

pallone-in-rete-001ISM GRADISCA 2

JUVENTINA S.ANDREA 2

MARCATORI: pt 30' Sirach, st 8' Valdiserra, 25' Dornik, 45' Dragoslavljevic

ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, Fernandez, Sirach, Jazbar, Suligoj, Politti, Kalin, Sangiovanni (st 22' D'Aliesio), Campanella, Valdiserra (st 35' Trevisan). All. Zoratti

JUVENTINA S.ANDREA: Stergulz, Marini, Ormellee, Racca, Marini, Zorzut (st 40' Copetti), Mribersek, Kozum (st 1' Innocenti), Zamora (st 47' Della Ventura), Dornik, Madonna (st 9' Dragoslavljevic) . All. Sepulcri

NOTE: ammoniti Dornik, Sangiovanni, Jazbar, Innocenti

ARBITRO: Balducci di Trieste

Leggi tutto...

 

postheadericon Squadra al lavoro da ieri al "Colaussi". Mister Corosu: "ISM merita rispetto e attenzioni"

ismcorosu“L'Itala San Marco è una società che per la sua storia e il suo prestigio merita rispetto e attenzione. Anche e soprattutto da parte nostra che ne vestiamo i colori”. Ha scelto poche ma significative parole il professor Furio Corosu, neo tecnico dell'ISM Gradisca, al primo giorno di scuola dei biancoblu'. La squadra si è radunata l'altra sera allo stadio “Colaussi” per iniziare il lavoro in vista della nuova stagione, che dovrà essere necessariamente quella del riscatto dopo la dolorosa retrocessione dell'anno scorso in Promozione, categoria che all'ombra del leone di San Marco non si vedeva da 26 anni. Ed in effetti si respira un'aria frizzante in casa italina, merito anche di un calciomercato scoppiettante condotto dai direttori Luxich e Valdiserra e di una riorganizzazione societaria che pare destinata a dare i suoi frutti. “Vogliamo fare le cose con serietà – afferma il vicepresidente Antonio Sangiovanni -. Ci siamo affidati a persone che hanno una credibilità importante nel mondo del calcio regionale e vorremmo prima di tutto restituire entusiasmo a questa piazza”. Dopo un mercato sontuoso che ha portato una decina di volti nuovi, alcuni dei quali dei graditi ritorni, l'ISM è sulla bocca di tutti come una delle favorite del torneo. “Il primo obbiettivo è costruire un progetto a lungo termine – vanno cauti Luxich e Valdiserra – Poi è chiaro che vorremmo ritagliarci un ruolo da protagonisti, ma di compagini attrezzate ve ne sono tante”. Il mercato rimane aperto per quella che dovrà essere la vera e propria ciliegina sulla torta: un centravanti in grado di accendere la fantasia dei tifosi e di finalizzare gli schemi di Corosu. “Abbiamo un piano A e un piano.. A2” scherzano, abbottonatissimi, i responsabili dell'area tecnica biancoblu'. 22 per il momento i giocatori al lavoro agli ordini di Corosu. In programma anche amichevoli con UFM, Ravascletto e Ol3. Esordio in Coppa Italia il 30 agosto. L'organico. Portieri: Enrico Bon (82 dalla Juventina) Stefano Tonon (93 confermato) Andrea Malusà (99 dalla Manzanese) Difensori: Fabian Fernandez (89 dalla Virtus Corno) Matija Suligoj (91 dal Tolmin) Denis Jazbar (91 dal Brda) Simone Sain (92 dal Torviscosa) Aleksandar Savic (96 dal Torviscosa) Alessandro Famea (2001 dalla Juventina) Andrea Fabro (96 confermato) Centrocampisti: Marco Turchetti (99 settore giovanile) Peter Kalin (82 dalla Gemonese) Giacomo Sirach (96 confermato) Julian Campanella (94 confermato) Nicola Politti (95 confermato) Mattia Trevisan (99 dal Trieste Calcio) Leonardo Quattrone (2000 dalla Pro Gorizia) Alessandro Visintin (2000 dalla Pro Gorizia) Attaccanti: Nicolò D'Aliesio (92 dalla Pro Gorizia) Giuseppe Sangiovanni (88 dall'Isonzo San Pier) Tomas Trusgnach (2000 settore giovanile) Jacopo Valdiserra (98 dalla Pro Gorizia). Allenatore Furio Corosu, preparatore dei portieri Flavio Calligaris, fisioterapista/preparatrice Lucia Pierobon.

Ultimo aggiornamento (Martedì 05 Settembre 2017 17:10)

 
Secondo pari interno consecutivo per l'ISM Gradisca
Domenica 24 Settembre 2017
ISM GRADISCA 1 ZAULE 1 MARCATORI: pt 14' Zacchigna, 15' Kalin ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, Fernandez, Kalin, Jazbar, Suligoj, D'Aliesio (st 1' Sain,... Leggi tutto...
Primi tre punti stagionali per l'ISM Gradisca: espugnata Cervignano con Suligoj e Campanella
Sabato 16 Settembre 2017
PRO CERVIGNANO 0 ISM GRADISCA 2 MARCATORI: pt 15’ Suligoj, 45’ Campanella (rig.) PRO CERVIGNANO: Zwolf, Paneck, Cocetta (st 22’ Candussi),... Leggi tutto...
Derby scoppiettante, l'ISM targata Zoratti si vede riacciuffare dalla Juventina sul filo di lana
Sabato 09 Settembre 2017
ISM GRADISCA 2 JUVENTINA S.ANDREA 2 MARCATORI: pt 30' Sirach, st 8' Valdiserra, 25' Dornik, 45' Dragoslavljevic ISM GRADISCA: Bon, Turchetti,... Leggi tutto...
AVVICENDAMENTO SULLA PANCHINA DELL'ISM: ARRIVEDERCI COROSU, GIULIANO ZORATTI RITORNA A CASA
Martedì 05 Settembre 2017
Arrivederci Corosu, bentornato “Zorro”. Cambio della guardia sulla panchina dell'Itala San Marco Gradisca ad appena pochi giorni dal... Leggi tutto...
Squadra al lavoro da ieri al "Colaussi". Mister Corosu: "ISM merita rispetto e attenzioni"
Giovedì 03 Agosto 2017
“L'Itala San Marco è una società che per la sua storia e il suo prestigio merita rispetto e attenzione. Anche e soprattutto da parte nostra che... Leggi tutto...
Area utenti