Banner

postheadericon MATCH REPORT: Ripresa-no, l'Ism si fa riacciuffare in extremis. Non basta il primo gol di Andreolla

pallone-in-rete-001ISM GRADISCA: M.Godeas, Chicco, Rizza, Ghirardo, Corso, Bozic, Lius della Pietà (st 1’ Varone), F.Godeas, Grop, Andreolla, Mormile (st 29’ Bergomas). All.Zoratti.

SPAL CORDOVADO: Guardo, Passì, Bortolussi, Marzin, Fiorido, Santarossa, Zoratti (st 20’ Michielon), Beacco, Gobbato (st 6’ Francescutto), Bertuzzo (st 26’ Doratiotto), Petraz. All.Vittore.

ARBITRO: Bassutti di Maniago

NOTE: espulso st 44’ Fiorido (proteste); ammoniti Ghirardo, Fiorido, Beacco

GRADISCA D’ISONZO Una Spal Cordovado coraggiosa e organizzata mette la museruola all’Ism. E lo fa in dieci, senza rubare nulla. Troppo  brutto per essere vero, il secondo tempo dei gradiscani. Una condizione fisica preoccupante offusca persino il primo gol in biancoblù di Andreolla. Zoratti sceglie un modulo stile-orange per trovare la collocazione all’ultimo arrivato: 4-2-3-1, con il jolly di Conegliano nei panni del rifinitore, Lius e Mormile ali vecchia maniera, e Grop riferimento avanzato. Federico Godeas in regia con Ghirardo, fra i pali ancora il suo omonimo Marco. Dopo un paio di folate offensive con Mormile, Lius e Grop, la prima parata è del guardiano di casa che blocca a terra al 18’ una punizione di Fiorido deviata pericolosamente della barriera. Ma è proprio su calcio da fermo  che Andreolla decide di dare un saggio della classe: al 22’ beffa la Spal con un velenoso mancino che si infila nell’angolo basso alla destra del portiere Gaiardo. Prova a reagire subito, la compagine ospite: al 25’ Beacco trova una percussione sulla destra e centra per Petraz, anticipato provvidenzialmente in corner da Bozic. Poi la difesa di casa inizia a scricchiolare e sale in cattedra il portiere di casa: con due parate da campione Godeas dice di no dapprima ancora a Beacco (destro dal limite) e poi a Zoratti, che fa venire i brividi al suo omonimo e più noto allenatore: lasciato colpevolmente solo sulla destra, l’esterno vede murata la sua conclusione dalla parata coi piedi del numero 1 gradiscano. Passata una fase di scarsa fluidità, l’Ism si distende in contropiede e attorno al 43’ sfiora due volte il raddoppio: dapprima Mormile si distende sulla sinistra e il suo servizio per Grop è mancato di un soffio dal centravanti; e sul corner conseguente, quando Corso di prima intenzione fa la barba al palo. Dopo la pausa Zoratti cerca di dare maggiore equilibrio alla sua squadra inserendo un mediano in più (Varone) per Lius. Ma la Spal continua a non darsi per vinta: già al 1’ Zoratti  si incunea ancora sulla destra ma il suo traversone, dopo aver attraversato tutta l’area è calciata alle stelle da Petraz. C’è poco da fare, il Cordovado sembra avere più vis pugnandi, mentre la mediana isontina non riesce più a tenere alta la pressione: che brividi al 7’, quando dapprima Chicco deve immolarsi sul solito Petraz, e poi Godeas smanacciare alla disperata con Zoratti che calcia malissimo da posizione ideale. Ed è ancora prodigioso Godeas nell’uscita bassa sui piedi di Francescutto al 9’. Le rare volte che riesce a mettere il naso fuori, come al 12’ – con Grop che centra il palo solo davanti a Gaiardo, e Mormile ad addormentarsi malamente sul tap in – l’Ism si concede persino il lusso di papparsi l’insperato raddoppio. Altra chance Ism al 19’ con Mormile che innesca Andreolla, ma il fantasista coglie l’esterno della rete. La Spal si mangia incredibilmente la rete del pari al 33’: bagarre spaventosa in area piccola a causa di un errato disimpegno biancoblù, Petraz in mischia davanti alla linea di porta viene ancora murato in qualche modo, poi l’azione sfuma. Ormai alle corde, l’Ism cede però di schianto al 1’ di recupero, quando Francescutto pesca il jolly con un beffardo diagonale. In zona-Cesarini Grop si vede offrire su un vassoio la chance per l’insperato gol vittoria, ma spreca ancora. Sarebbe stato troppo, non era proprio giornata per i gradiscani.

Ultimo aggiornamento (Domenica 12 Dicembre 2010 19:03)

 

postheadericon Arriva la Spal Cordovado, Zoratti: "I fari puntati addosso non fanno paura"

ISM Gradisca 2

La squadra di Giuliano Zoratti affronta sabato pomeriggio (14.30, “Colaussi”) la Spal Cordovado con l’obbligo di non sottovalutare un’avversaria reduce da cinque partite nelle quali ha raccimolato un solo punto. In questo senso la vittoria di sette giorni fa con il Pro Fagagna fanalino di coda ha fornito importanti rassicurazioni sulla maturità del gruppo biancoblù, ma è proprio questo il momento di non abbassare la guardia. Ne è consapevole anche il tecnico dei gradiscani.·“Inizia un ciclo di gare difficili e pure molto ravvicinate fra loro, al termine del quale sapremo di che pasta siamo fatti. Siamo quasi al completo (influenza per il solo Vicario ndr) e abbiamo lavorato bene in vista di questo miniciclo importante” è il Zoratti-pensiero, consapevole delle potenzialità del suo organico.· Organico in cui debutta anche il jolly offensivo Andreolla, l'acquisto invernale sui cui la società ha puntato per il salto di qualità. “L’arrivo di·un ragazzo come Sandro·farebbe felice qualunque allenatore – così Zoratti -. Sulle sue qualità tecniche c’è poco da dire, si tratta di un giocatore in grado di fare la differenza in questo campionato, avendola sempre fatta in tanti anni di serie D. Ma credo faccia felice anche i suoi nuovi compagni. Nell’aria si è respirata una certa euforia positiva, ed è un buon segno”. Zoratti applaude dunque lo sforzo compiuto dalla nuova società ma è anche ben consapevole che la sua Ism si troverà sul proprio cammino ancor di più i fucili spianati. “Per la storia e il blasone di questo club e dopo quanto avvenuto in estate tutti sembrano avere particolari motivazioni·contro di noi.·E' legittimo, non ci spaventa.·Figurarsi ora·dopo l'arrivo di Andreolla. Ma non sentiamo addosso alcuna pressione, casomai è solo uno stimolo in più a fare bene. Noi di proclami non ne abbiamo mai fatti, siamo solo una squadra che vuole e ha la possibilità di migliorarsi”.

Ultimo aggiornamento (Domenica 05 Dicembre 2010 14:11)

 

postheadericon Grop-Mormile: l'Ism Gradisca riprende a correre

il bomber andrea gropPRO FAGAGNA 0

ISM GRADISCA 3

RETI:   pt 30' Mormile; st 2' e 40' Grop

PRO FAGAGNA:  Acampora, Di Giusto, Masotti, Ermacora, Francescutti, Candotti, Villi, Ferrara, Mazzolo (46'pt Monaco), Jerkich (1'st Tisot), Capalbo (20'st Virgolini). All. Lizzi

ISM GRADISCA: M.Godeas, Chicco, Rizza, Ghirardo, Corso, Bozic, Lius Della Pietà (12'st Varone), Buzzinelli (1'st Bergomas), Grop, F.Godeas, Mormile (30'st Milocco). All. Zoratti

ARBITRO: Lepore di Tolmezzo.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 01 Dicembre 2010 19:17)

Leggi tutto...

 

postheadericon MERCATO: SANDRO ANDREOLLA E' BIANCOBLU'. Il jolly offensivo è già a disposizione di Giuliano Zoratti

 

 

sandro andreolla posa con la sua prima maglia biancobluIsm Gradisca comunica il tesseramento del giocatore Sandro Andreolla. Classe 1979, proveniente dal Sandonajesolo,il jolly offensivo si è già allenato con la squadra diretta da Giuliano Zoratti ed è a disposizione per la partita di sabato contro la Spal Cordovado ("Colaussi" ore 14.30).

Ultimo aggiornamento (Domenica 05 Dicembre 2010 14:08)

Leggi tutto...

 

postheadericon Biancoblù a Fagagna per dimenticare il Buttrio. Zoratti: "Squadra pronta per un ciclo fondamentale"

godeas fede azioneL'Ism Gradisca è pronta a dimenticare il Buttrio e la sconfitta che ha messo fine alla sua lunga serie positiva. E'ora di ricominciare. Di mettersi alle spalle quel brutto primo tempo e lanciare lo sprint verso la conclusione del girone d'andata. La compagine gradiscana domenica pomeriggio (14.30) è di scena sul campo della Pro Fagagna nel primo di cinque confronti probabilmente fondamentali per definire il ruolo che Godeas e compagni avranno in questo campionato d’Eccellenza. Prima del giro di boa gli isontini affronteranno nell’ordine  il Pro Fagagna attuale fanalino di coda, poi sabato 4 dicembre fra le mura amiche la Spal Cordovado, terz’ultima, nell’anticipo generale disposto dalla federazione – e quindi a seguire tre compagini molto ambiziose: l’Azzanese in trasferta (di nuovo in campo l’8 dicembre), il sorprendente San Luigi al “Colaussi” e infine, nell’ultima giornata d’andata, l’attuale capolista Virtus Corno a domicilio.

Ultimo aggiornamento (Sabato 27 Novembre 2010 11:58)

Leggi tutto...

 
Gradisca ritrova il sorriso, Gerrmani e Loperfido regalano i tre punti all'ISM contro Trieste Calcio
Domenica 21 Ottobre 2018
  ISM GRADISCA 2 TRIESTE CALCIO 0 MARCATORI: pt 45’ Germani, st 28’ Loperfido ISM GRADISCA Bon (st 30’ Tonon), Turchetti, De Cecco, Loperfido,... Leggi tutto...
ISM Gradisca a testa alta con la Pro Cervignano, ma arriva il quarto stop
Domenica 14 Ottobre 2018
PRO CERVIGNANO 2 ISM GRADISCA 1 MARCATORI: pt 19' Germani, 34' De Paoli, 36' Cavaliere PRO CERVIGNANO: Zwolf, Donda, Zanfagnin (st 30' Bucovaz), De... Leggi tutto...
ISM Gradisca quasi mai in partita, con la Risanese va ancora ko
Domenica 07 Ottobre 2018
    ISM GRADISCA 1 RISANESE 3 MARCATORI: pt 14' Pavan, 28' Genovese; st 17' Germani, 33' Donda ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, De Cecco, Famea... Leggi tutto...
Brutta prova dell'ISM contro il Chiarbola Ponziana
Domenica 07 Ottobre 2018
Ruzzier letale, Gradisca colpito e affondato. Il Chiarbola/Ponziana trova la seconda affermazione dello scorcio iniziale di stagione capitalizzando... Leggi tutto...
ISM Gradisca punita sin troppo severamente dalla Virtus Corno
Domenica 23 Settembre 2018
ISM GRADISCA 1 VIRTUS CORNO 3 MARCATORI: pt 19’ Fross, st 3’Tomada, 24’ Meroi, 50’ Tomada ISM GRADISCA: Tonon, Turchetti, De Cecco, Famea (st... Leggi tutto...
Area utenti