postheadericon Ism a Manzano, Zoratti: "Non si decide nulla. Troppe chiacchiere oscurano il lavoro dei ragazzi"

ISM Gradisca 2

L'Ism Gradisca vuole consolidare il suo primato nel torneo di Eccellenza. Crocevia fondamentale domenica pomeriggio a Manzano, in casa di una delle formazioni più quotate ed attrezzate del campionato. Dopo 9 risultati utili consecutivi, di cui 5 senza incassare una sola rete, Godeas e compagni vogliono rintuzzare l'attacco degli orange, che con una gara in meno sono la prima inseguitrice virtuale degli isontini. L’atmosfera sarà calda, domenica alle 15, nella capitale della sedia.

Non si scompone certo mister Giuliano Zoratti, abituato a ben altri climi e pressioni. Ma l’esperto uomo di Tarcento qualche sassolino alla vigilia vuole toglierselo ugualmente. “Leggo e sento che l’Itala ha ammazzato il campionato e che siamo quasi dei “mostri” da fermare. Ad ogni costo. Niente che ci spaventi – riflette il tecnico – ma vorrei sottolineare che questa partita non sarebbe stata decisiva neanche se noi e la Manzanese fossimo stati appaiati in classifica. Questo è un torneo talmente livellato che sino a maggio tra lotta-promozione, corsa ai play-out e ai play-off messuno potrà dirsi davvero appagato. Detto questo – prosegue l’allenatore – quello che mi dispiace di certi commenti è che danno quasi per scontata e dovuta la nostra prima posizione. Non siamo arrivati in alto perchè ci chiamiamo Itala. Siamo in alto – così ancora il trainer friulano – perchè c’è un gruppo che si impegna, che ha saputo cresce e cerca ancora di correggere i propri difetti domenica dopo domenica. Non c’è nulla di banale, di scontato o di preconfezionato nei risultati che stiamo conseguendo..Mi dispiace si pensi questo – è la riflessione dell’allenatore biancoblù-  perchè rischia di sminuire l’ottimo lavoro di questi ragazzi. La promozione, se dovesse arrivare, sarà una vera e propria impresa. Ma non si decide oggi”.

La capolista deve rinunciare allo squalificato Grop e al portiere Zanier, uscito malconcio dalla sfida con la Gemonese di domenica scorsa.

Ultimo aggiornamento (Domenica 06 Febbraio 2011 18:41)