Banner

postheadericon Harakiri dell'Itala San Marco, in 5' il derby è del Pro Romans Medea: 2-3

ismproromansretro

 

ISM GRADISCA 2

PRO ROMANS MEDEA 3

MARCATORI: pt 25' rig. Campanella, 31' Russo; st 7' Fross, 40' Compaore, 46' Russo. 

 SM GRADISCA: Tonon, Fross, De Cecco, Quattrone, Pellizzari (st 22' L. Loperfido), Savic, Travan (st 8' Famea), A.Loperfido, Politti, (st 37' Trusgnach), Campanella (st 44' Germani), Issakoli. All. Comisso

PRO ROMANS MEDEA: Buso, Tomasin, Pelos, Marcuzzo, Russo, T.Beltrame, Dragosavljevic (st 17' Bardus) , Del Bello (st 8' Serplini), Buttignaschi, Compaore, Della Ventura (st 8' Bregant). All. S.Beltrame.

ARBITRO: Benedetti di Tolmezzo

NOTE: ammoniti De Cecco, Politti, Campanella, Buso, Marcuzzo, Russo.

La Pro Romans Medea non avrebbe potuto scegliere occasione migliore per vincere il suo primo derby a Gradisca. Un alloro che mancava addirittura dagli anni Ottanta. Perchè i tre punti ottenuti in rimonta dalla squadra di Beltrame  - in una sfida di campanile quantomeno frizzante - sono con tutta probabilità quelli decisivi per la permanenza in Promozione. Decisiva la doppietta del rigore-goleador Russo, 6 centri in stagione. Destino opposto, invece, per l'Itala San Marco: in vantaggio sino a 5' dal termine, tutt'altro che immeritatamente, la squadra di casa si suicida letteralmente. E si caccia in un baratro: ora i playout, piu' che un piano-B, sembrano essere il massimo cui possono aspirare i ragazzi di Comisso.  L'ISM si schiera con l'atteggiamento tattico che nelle ultime domeniche ha finalmente tornato a muovere la classifica: Campanella fa il falso 9, Politti ispira alle sue spalle, sulle fasce Kamar e Travan hanno il compito di allargare il gioco. Atteggiamento quasi speculare per i giallorossi, con Buttignaschi riferimento offensivo, assistito ai fianchi da Dragosaljevic e Della Ventura. La differenza - e non è poca - la fa soprattutto l'atletismo di Compaore, un'autentica calamita su tutte le palle vaganti ma soprattutto onnipresente sia in fase difensiva che offensiva. I biancoblu' partono subito fortissimo: non sono trascorsi neanche 30 secondi che Politti centra da sinistra un gran pallone bucato da tutti sino a pervenire a Travan, che alza troppo il diagonale. Al 7' è Quattrone a provarci con una staffilata dalla distanza. L'inizio dei gradiscani è incoraggiante e viene premiato al 25', quando Savic indovina un lancio al bacio per Campanella, che controlla di petto ed entra in area facendosi travolgere da Beltrame: è penalty che lo stesso capitano di casa trasforma. L'ISM pare indemoniata: 1' piu' tardi altra bella combinazione sull'asse Politti.Campanella, palla a Kamar che alza la mira. Ma l'illusione dura poco, perchè alla mezz'ora un gran cross di Buttignaschi non viene sbrogliato da portiere e difesa in piena area piccola: lo specialista Russo inzucca da due passi e ringrazia. Eppure Gradisca, come una belva ferita e vista l'importanza della posta in palio, morde ancora: con due rasoterra di Quattrone e Campanella, ma soprattutto con una grande azione Politti-Campanella, con passaggio no look di quest'ultimo per Loperfido il cui diagonale è parato a terra da Buso. Lo stesso centrocampista, che quando prova a illuminare il gioco è sicuramente piu' utile di quando se la prende con mezzo mondo, è protagonista anche nella ripresa: al 6' prova l'eurogol costringendo Buso al miracolo, al 7' mette sulla testa di Fross il pallone del 2-1. Il fatto è che a quel punto inizia un'altro match. La Pro Romans ha il merito di non mollare la presa e continua a remare. E complici anche i cambi di Beltrame, sale in cattedra. Al 13' Buttignaschi di giro la mette a lato non di molto. Poco dopo è Bregant a concludere a lato. Al 26' Serplini si rende insidioso con un rasoterra al curaro. L'ISM riesce a mettere il naso fuori al 32', quando Politti centra per la mezza girata di Loperfido. Ma è ormai un assedio. E i gradiscani, ingenui e impauriti come in altre occasioni, ci mettono molto del loro: al 40' Tonon si impappina e riavvia di fatto l'azione ospite, conclusa dall'inesauribile Compaore dopo assist dalla destra. E nel recupero altra frittata: una banale palla persa di Trusgnach innesca l'azione che porta al gol-vittoria (e salvezza) dello specialista Russo. Tanto che il possibile matchpoint capitato sui piedi di Famea (42') alla fine passa quasi inosservato. "Siamo stati bravi e fortunati - commenta nel ventre del "Colaussi" mister Beltrame -. L'atteggiamento del primo tempo non mi è piaciuto, ma siamo stati bravi nella ripresa. E' una salvezza che dedico a un gruppo di ragazzi che ha lavorato tutto l'anno con serietà". Sconsolato mister Comisso: "Una sconfitta che è un vero e proprio cazzotto - dice -. Spiace perchè a fronte di una buona prestazione abbiamo rovinato tutto con le nostre mani". 

 
Harakiri dell'Itala San Marco, in 5' il derby è del Pro Romans Medea: 2-3
Sabato 06 Aprile 2019
  ISM GRADISCA 2 PRO ROMANS MEDEA 3 MARCATORI: pt 25' rig. Campanella, 31' Russo; st 7' Fross, 40' Compaore, 46' Russo.   SM GRADISCA: Tonon,... Leggi tutto...
Una buona ISM Gradisca riacciuffata in extremis a Sistiana
Martedì 02 Aprile 2019
SISTIANA - ISM GRADISCA 1-1Gol: 34’ st Loperfido A., 40’ st Colja David (rig.) SISTIANA: Gon, Fabris (36’ st Antonic), Del Bello (30’ st st... Leggi tutto...
RICORDI, EMOZIONI, ORGOGLIO E IDENTITA' NELLA CERIMONIA DEL CENTENARIO
Martedì 26 Marzo 2019
Trentaseimilacinquecentoventicinque giorni assieme. Gradisca e l'Itala - con le sue diverse incarnazioni - hanno festeggiato ieri un matrimonio lungo... Leggi tutto...
Finisce in parità il derby-spareggio contro il Mladost nel giorno del Centenario
Sabato 23 Marzo 2019
ISM GRADISCA 1 MLADOST 1 MARCATORI: 11' A.Loperfido, 25' Malaroda ISM GRADISCA: Tonon, Fross, De Cecco, Famea (st 3' Quattrone), Pellizzari, Savic,... Leggi tutto...
SABATO AL NUOVO COMUNALE LA CERIMONIA UFFICIALE DEL CENTENARIO DELL'ITALA
Giovedì 21 Marzo 2019
    Sabato 23 marzo alle 11, al Nuovo Teatro Comunale, è in programma la cerimonia ufficiale del Centenario dell'Itala (e sue successive... Leggi tutto...