Banner

postheadericon ISM piegata nei supplementari dal Costalunga: retrocede in Prima Categoria dopo 34 anni

COSTALUNGA 2
ISM GRADISCA 1 
MARCATORI: Politti 12 pt (rig); Olio 36' pt; Del Moro 5' sts (rig)
COSTALUNGA: Zetto, Rossi, Ferro, Pojani, Krasniqi, Pertosi, Tesser, Delmoro, Sistiani, Zetto, Olio. All. Varljen
ISM GRADISCA: Tonon, Turchetti, De Cecco, Fross, Pellizzari, Savic, Politti, Loperfido, Issakoli, Campanella, Quattrone. All. Comisso
ARBITRO: De Paoli di Udine
TRIESTE L'Itala San Marco scende in Prima Categoria dopo 34 anni. E' questo l'esito amaro ed inequivocabile di un tesissimo (e tecnicamente assai modesto) playout disputato in casa del Costalunga. Un match ad alta tensione per il quale si è reso necessario il supplemento di sofferenza dei supplementari. Alla fine la spuntano i gialloneri, piu' affamati o se non altro fisicamente piu' preparati. Per la compagine di Comisso anche l'amarezza di veder svanire quello che era l'ultimo totem a cui aggrapparsi, l'incredibile tradizione positiva dei gradiscani agli spareggi: stavolta il terzo playout salvezza negli ultimi 5 anni è amarissimo, dopo quelli vinti contro il San Luigi del 2014 e quello col Flaibano del 2016.E dire che la storia dell'Itala era sempre passata da match senza ritorno come quello di ieri pomeriggi: da quello del salto in Promozione con l'Edile Adriatica del 1985-1986, quello che scongiurò l'abisso della Prima categoria contro il Portuale della stagione 1987-1988,a quello dello storico salto in serie D contro la Sacilese del 1997-1998. E, per l'appunto, gli ultimi due citati, in Eccellenza. Ma stavolta l'incubo-retrocessione è realtà. E dire che per i gradiscani la sfida si era pure messa sui binari sperati, già nel primo tempo, col penalty trasformato dal mancino Politti per un fallo di mano in area giallonera. Il "Costa", pero', non si è fatto prendere dal panico. Sostenuto da un pubblico caldissimo, la formazione giuliana a quel punto ha iniziato a controllare un match dalle mille insidie. Dapprima ha preso il comando delle operazioni, quindi ha impattato con il rasoterra del suo uomo migliore, Olio, prima della fine del primo tempo. Figlia della paura e dell'importanza della posta in palio la ripresa, in cui pero' oggettivamente il Costalunga ha decisamente avuto qualche risorsa in piu' da giocare, anzitutto sul piano fisico. I gialloneri legittimano con le conclusioni da fuori di Olio e Sistiani, mentre la squadra di Comisso pare sempre piu' preda della paura. Si rende necessario l'epilogo dei supplementari, col Costalunga che scaccia ogni dubbio grazie al penalty di Del Moro che manda in delirio un pubblico caldissimo. Per l'Itala si concretizza un epilogo a lungo accarezzato,ma inevitabile: il punto piu' basso dopo oltre 30 anni. L.M.

 
PAOLO LAZZERI NUOVO PRESIDENTE DELL'ITALA SAN MARCO GRADISCA, ELETTO IL NUOVO DIRETTIVO
Martedì 07 Luglio 2020
L'avvocato Paolo Lazzeri è il nuovo presidente della società sportiva di Gradisca d’Isonzo, reduce dal recente e prestigioso traguardo del... Leggi tutto...
LINFA GRADISCANA DOC NEL NUOVO DIRETTIVO DELL' ITALA SAN MARCO
Venerdì 26 Giugno 2020
Iniezione di gradiscanità in vista per il direttivo dell'ISM Gradisca. Lo storico club isontino, che ha archiviato l'annata del centenario... Leggi tutto...
Panchina a Solidoro, debutta Fall. Ma non basta per fermare il Domio nel primo match del 2020
Lunedì 06 Gennaio 2020
ISM GRADISCA 0 DOMIO 2 MARCATORI: pt 40' Lapaine, st 12' Sistiani ISM GRADISCA: Dovier, Cirkovic (st 26' Rettura), Fross, Kasa (st 33' Tonani), Di... Leggi tutto...
Dopo il pari con il S.Canzian, l'ISM si ferma di nuovo: derby al Monfalcone.Separazione da D'Odorico
Domenica 15 Dicembre 2019
ISM GRADISCA 0 UFM MONFALCONE 2 MARCATORI: st 13' Cuzzolin, 38' Sangiovanni ISM GRADISCA: Dovier, Gianosi, Kasa, Di Gregorio, Fross, Savic, Ba (st... Leggi tutto...
Dopo lo stop con la Gradese, solo un punticino con il fanalino Gonars: ISM Gradisca, momento-no
Domenica 01 Dicembre 2019
ISM GRADISCA 1 GONARS 1 MARCATORI: pt 15' Biondo, st 37' Pez ISM GRADISCA: Dovier, Kasa (st 38' Centrone), Marega, Di Gregorio (st 28' Cirkovic),... Leggi tutto...