Capitano Savic

SAN CANZIAN BEGLIANO 1
ISM GRADISCA 1
MARCATORI: pt 17’ Facchinetti rig., st 47’ Savic
SAN CANZIAN BEGLIANO: Radossi, Zin, Clama, Dudine, Piemonte, Brazzi, Castorina, Petriccione, Ijezie (Facchinetti), Trevisan (Cozzolino), Soumahoro. All. Nunez
ISM GRADISCA: Dovier, Rispoli (Fross), Skabar (De Martino), Famea (Lombardo), Aliperti, Savic, Trusgnach, Quattrone (Sigoni), Formisano, Russo, Circosta. All. Pinatti
ARBITRO: Fabbro di Udine
NOTE: espulsi 5’ st Russo; 25’ st Formisano

colaussi stadioISM GRADISCA 1
AZZURRA 1
MARCATORI: pt 29’ Plazzi, 36’ Ciaravolo (rig.)
ISM GRADISCA: Dovier, De Martino, Rispoli, Ciaravolo, Aliperti, Skabar, Lombardo (st 17’ Trusgnach), Quattrone, Formisano, Russo (st 44’ Di Bernardo), Veneziano (pt 45’ Famea). All. Pinatti.
AZZURRA GORIZIA: Celante, Pussi, Costelli, Vecchione (st 24’ Marchioro), Bonutti, Ferri (st 34’ Lupoli), Semolic (st 42’ Ermacora), De Matteo, Wozniak (st 36’ Becirevic), Plazzi, Degano. All. Terpin.
NOTE: espulso st 48’ Ciaravolo; ammoniti De Martino, Wozniak, Semolic, Russo, Aliperti
ARBITRO: Alba Goi di Tolmezzo
GRADISCA D’ISONZO Pari e patta fra ISM e Azzurra in un derby intenso ma francamente poco piacevole. I padroni di casa si presentavano al derby piuttosto in emergenza: specie in terza linea, dove oltre allo squalificato Savic marcava visita last minute pure Fross. Squadre super raccolte nel primo tempo, con la signorina Goi è costretta a spezzettare spesso il gioco (e a rischiare piu’ volte di farsi sfuggire di mano il match): gli unici veri brividi vengono da una situazione “calda” in area sbrogliata da Dovier su Degano e, sulla sponda opposta, da una ripartenza del solito Russo che sventaglia per Formisano: il puntero controlla così così e consente l’uscita bassa di Celante. Al 26’ Pussi si divora tutto il campo senza opposizioni dei difensori di casa: sulla prima conclusione mette ancora una pezza Dovier, sulla seconda il terzino viene provvidenzialmente murato. E’ il preludio al gol ospite, con lo strano traversone di Plazzi che si tramuta in un fatale tracciante a beffare Dovier nel sette. Goriziani che pero’ 7’ piu’ tardi fanno harakiri: dormita difensiva che innesca Veneziano, toccato in area: per Goi è sufficiente per un penalty (ma curiosamente non rosso per il difensore ospite) che Ciaravolo trasforma. Poco dopo ancora Veneziano costringe Celante alla smanacciata. Nella ripresa ISM piu’ propositiva, anche se la chance migliore arriva di rimessa: al 18’ Russo sfugge ai monitor e dapprima tenta il lob per sorprendere Celante, poi sulla ribattuta si allarga caparbio a sinistra e impegna ancora l’estremo ospite. Poco dopo è Formisano a non trovare l’angolo giusto da posizione defilata. Alla mezz’ora gran palla di Quattrone per Trusgnach sul filo dell’offisde, fa buona guardia ancora Celante. L’Azzurra si rivede solamente su una sortita del solito generoso Pussi. Grida a un nuovo rigore l’ISM al 34’, con Famea affondato in area: nulla di fatto. Nel brutto e teso finale il risultato non cambia. L.M.

lutto

Il presidente Paolo Lazzeri, il consiglio direttivo, i volontari, i tecnici ed i giocatori dell'Asd ISM Gradisca esprimono la propria vicinanza al vicepresidente della società Michele Zuttioni, che nei giorni scorsi ha salutato la mamma Dorina Pozzecco di cui oggi sono state celebrate le esequie. Dorina Pozzecco è stata per molti anni generosamente attiva nel mondo dello sport gradiscano, nelle fila dell'Ar Torriana. A Michele, al fratello Marco e tutti i familiari ISM Gradisca porge le più sentite condoglianze per questa loro grande e dolorosa perdita.

foto u19 femL'Isontino si conferma come sede privilegiata per le nazionali azzurre di calcio. E questa volta tocca alle ragazze saggiare la bontà delle strutture sportive ed alberghiere del territorio. Mentre la nazionale maggiore della triestina Sara Gama sarà di scena al "Nereo Rocco" del capoluogo giuliano, riprende in questi giorni, con una doppia amichevole contro l'Austria, anche l'attività della nazionale femminile Under 19. Teatro di queste due sfide saranno Gradisca d'Isonzo e di Gorizia: il primo dei due test match si terrà infatti allo stadio "Gino Colaussi", domenica 19 settembre (alle 16, aperto solo ad addetti ai lavori muniti di greenpass) e la seconda allo stadio "Enzo Bearzot" martedi 21 (alle 10.30). Gradisca e la società di casa Itala San Marco avevano già tenuto a battesimo, nei mesi scorsi, la ripartenza della nazionale maschile Under 18. Le azzurrine di Enrico Sbardella, che hanno chiuso la stagione con una serie di stage di preparazione, ritornano dunque alle competizioni a diciotto mesi di distanza dall'ultima partita ufficiale prima dello scoppio della pandemia, giocata il 9 marzo 2020 contro la Svizzera al Torneo La Manga. Sono quattro i precedenti tra Italia e Austria: tre pareggi e una vittoria delle Azzurrine 3-0 in una gara della prima fase del Campionato Europeo di categoria disputata il 26 ottobre del 2012. Sbardella ha convocato 24 calciatrici, che da lunedi hanno iniziato a lavorare al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia. Il doppio test con l’Austria rappresenterà un prezioso bando di prova in vista della prima fase di qualificazione al Campionato Europeo, che dal 20 al 26 ottobre vedrà le Azzurrine di scena in Veneto con le pari età di Polonia, Azerbaigian e Norvegia. L’elenco delle azzurrine convocate. Portieri: Beatrice Beretta (Tavagnacco), Astrid Gilardi (Internazionale Milano), Valentina Soggiu (Juventus); Difensori: Sofia Bertucci (Juventus), Federica D’Auria (Juventus), Rossella Larenza (Pink Sport Time), Marika Massimino (Roma), Angela Passeri (Internazionale Milano), Alice Pellinghelli (Sassuolo), Giulia Semplici (Milan), Emanuela Testa (Roma); Centrocampiste: Nicole De Canal (Sassuolo), Elisa Dal Brun (Milan), Anastasia Ferrara (Roma), Valentina Gallazzi (Roma), Alice Giai (Juventus), Elisa Mariani (Como), Elena Battistini (Roma), Gaia Lonati (Internazionale Milano); Attaccanti: Nicole Arcangeli (Juventus), Chiara Beccari (Juventus), Anita Maria Cochis (Internazionale Milano), Elisa Pfattner (Juventus), Matilde Pavan (Internazionale Milano). Lo Staff: ct Enrico Maria Sbardella; Assistente tecnico: Viviana Schavi; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Mattia Volpi; Match analyst: Simone Contran; Medici: Carlo Massafra e Salvatore Caruso; Fisioterapista: Matteo Cossa; Nutrizionista: Giulia Baroncini; Psicologhe: Sara Landi e Paola Regnani; Segretario: Giulia Taccari 

Photo Credit: FIGC

 

 

 

mauro pinatti

Secondo successo precampionato per l'ISM Gradisca di mister Mauro Pinatti, che nella seconda giornata di Coppa Regione, dopo il pokerissimo al Mariano rifila questa volta un poker alla Cormonese in un derby che mancava ormai da qualche anno fra due piazze nobili del calcio isontino. A segno i nuovi innesti provenienti dal Mariano Marko Cirkovic, doppietta, e Russo oltre che il talentino biancoblu Quattrone. Davvero un inizio di stagione promettente per i colori biancoblu, con la squadra che sta cercando - decisamente trovandoli - gli automatismi e l'entusiasmo giusti in vista del campionato di Prima Categoria.

ISM GRADISCA 4

CORMONESE 1

MARCATORI: 2 Cirkovic, Quattrone, Russo

ISM GRADISCA: Dovier, Gianosi, Skabar, Ciaravolo, Aliperti, Savic, Lombardo, Ma.Cirkovic, Formisano, Russo, Veneziano. All. Pinatti.

CORMONESE: Sorci, Van Buuren, Polimeni, Debianchi, Montina, Blarzino, Durso, Bregant, Zufferli, Zorzut, Riz. All. Gammariello.